Consiglio Aperto
inserito il 25 gen 10 - 16:04 - da: L. Piantanida

Vorremmo portare a conoscenza i Panificatori, di come tutti noi Giovani, ci proponiamo per affrontare, dibattere e possibilmente risolvere le varie problematiche che interessano la categoria.
Definirlo un “consiglio aperto” è la terminologia più corretta. Proponendo la nostra visione, utilizzando la nostra semplicità e i nostri metodi spicci, potremmo anche essere contestati ma siccome c’è già troppa gente che pontifica e non lavora, noi vorremmo lavorare e non pontificare.

Sin da ora, rivolgiamo l’invito a tutti quelli che hanno problematiche, proposte e soluzioni, a scriverci perché possa essere un dibattito intenso. Ben inteso che la parola è per tutti, giovani e meno giovani, presidenti, consiglieri o semplici panificatori innamorati o meno del proprio lavoro.
Vorremmo far parlare l’Italia intera.

Argomenti scottanti ve ne sono parecchi, le sfide che ci aspettano (aggiornamento professionale, fiere, studi di settore, contratto di lavoro, soluzioni per la crisi, cosa aspettarsi dai propri rappresentanti sindacali, ecc.) sono numerose e tutte da risolvere. In fin dei conti, se nessuno parla, o dice solo “non fate niente”, come si possono affrontare i problemi?

L’argomento della settimana è semplice, essendo appena iniziato il 2010, cosa vi aspettate e cosa proponete per l’anno che verrà?
Se attorno ad un tavolo, ci potrebbero essere “condizionamenti”, nel senso che potrebbe starci che le risposte potrebbero limitarsi a confermare quanto detto dai primi che parlano, il gioco è più divertente quando nessuno sente e tutti devono pensare con la propria testa, così il tutto diventa meno scontato e più veritiero.

Da un semplice sms che ho fatto girare a tutti i ragazzi del Comitato di coordinamento ho ricevuto quanto segue.
Quando si parla della nostra Nazione, in Tv e sui giornali, di solito si trova un’Italia a due velocità, quasi spezzata in due.
Per i ragazzi del GG non è proprio così. Infatti le esigenze e le soluzioni si ripropongono a tutte le latitudini.

Ad esempio, l’organizzazione dei corsi di aggiornamento professionale, è indispensabile per migliorare la qualità dei prodotti che presentiamo ai nostri clienti; è fondamentale per una nostra migliore conoscenza delle tecniche di lavorazione; è insostituibile per aggregare persone che operano nello stesso settore ed è l’unica formula per vincere “la crisi”.

Segnalato da molti è il fatto che dopo la frequentazione di un corso del GG, si diventa AMICI. Eppure, troviamo ancora fortissime resistenze da parte di molte Associazioni Provinciali.
Com’è possibile, non si riesca a capire quanto “Queste” potrebbero trarre beneficio ed offrire beneficio ai propri aAssociati, con dei corsi a costo “zero”? Se organizziamo un corso è per aiutare i panificatori di un territorio, se i Presidenti ci tengono ai propri associati perché non lo promuovono? Proporremo alla Federazione uno o due corsi di marketing, perché è uno degli argomenti più gettonati.

Siccome diventa difficile organizzarne tanti, di poche ore, sparsi per la penisola, meglio farne uno a livello nazionale. Della gestione del personale cosa ne dite? Altro argomento, sempre in tema, è la necessità di aprire dei centri di formazione al Sud.
Ci attiveremo, informandoci regione per regione per accedere ai finanziamenti previsti per questo tipo di strutture per provvedere a colmare questa mancanza.

L’attuale Presidente Nazionale, come ben sapete è stato un “fondatore” del Gruppo Giovani, se prima ci spingeva a fare molto ora ci sprona a fare di più (anche se ci ha aumentato le regole da seguire). Vorremmo che nel 2010, il GG, fosse visto come una opportunità, come un incentivo per collaborare e far conoscere ai colleghi tutto ciò che la Federazione fa per la categoria. Partecipare alla vita associativa, anche tramite il GG è beneficio per il singolo e per tutti.



Visualizza tutte le news Archivio    Invia questa notizia ad un amico Invia   Versione stampabile Stampa     -   Visualizzazioni 3332





Missione compiuta
O si fa la Fiera o...
Sapori di Primavera - Pray Biellese
Luca ospite a UnoMattina su Rai1
Consiglio Aperto
Ricordate la filastrocca?



IL PANETTONE ARTIGIANALE
Il dolce nazionale italiano, il più noto e richiesto in ogni parte del mondo. La ricetta tramandata nel tempo, migliorata e raffinata, mi è stata trasmessa da mio padre.
[ altre info ]

Grupppo Giovani Fornaio Amico


Home | Chi Siamo | Dove Siamo | Il Pane | Specialità | Dicono di Noi | Contatti

Privacy | DisclaimerCredits



Via Garibaldi, 10  -  13863 Coggiola (Biella)  -  Italy
T: +39 015 78 302
 |  F: +39 015 76 79 57
P.Iva 01907780025